Ancora long sulla sterlina ma la Fed potrebbe rovinare la festa